Mall a Burgas chiude per il pignoramento sulla CCB

 

Esattamente un anno dopo aver aperto i battenti, l’ unico, nella Bulgaria, mall all’ aperto “Strand” di Burgas sta chiudendo. Lo ha comunicato la compagnia ZBS, proprietario di maggioranza del centro commerciale.

Nel comunicato stampa e’ scritto ancora che la chiusura del mall il 23 settembre e’ temporanea, a causa della situazione che si e’ creata con la Corporate Commercial Bank (CCB/KTB) che e’ il principale ente finanziatore del centro commerciale.

La CCB ha finanziato la costruzione del centro commerciale con un totale di 75 milioni di lev. Facendo riferimento ai dati del Registro catastale, l’ edificio risulta ipotecato dalla banca gia’ nel 2011.

Numerose altre aziende in Bulgaria, i cui conti sono stati bloccati nella Corporate Commercial Bank, hanno pure annunciato che si sono visti costretti a sospendere le proprie attivita’in quanto sembra praticamente impossibile continuare a funzionare.

Ricordiamo che il 21 giugno scorso la CCB e’ stata dichiarata fallita dopo il conflitto tra il proprietario Tsvetan Vassilev e il parlamentare di DPS Delyan Peevski. Vassilev ha dichiarato che si tratterebbe di un attacco politico contro la banca, mentre alcuni giorni fa un Fondo di Oman ha confermato la propria disponibilita’ nella ristrutturazione della banca.

Posted in: news of bulgaria

Leave a Comment (0) ↓

Leave a Comment